Archivio: News

È morto Luigi Zoccarato, già segretario della Scuola di Formazione Teologica

È morto questa mattina, amorevolmente assistito dai suoi cari, Luigi Zoccarato, uno dei laici che maggiormente ha segnato la vita della Chiesa diocesana degli ultimi decenni, impegnandosi anche nel mondo della politica e della cooperazione sociale. Ha lavorato per oltre 40 anni all’Ulss di Treviso, in ufficio Economato. Aveva 75 anni, ed era malato da qualche tempo.

Fin da giovane si era impegnato all’interno della comunità parrocchiale di Monigo, e poi nell’Azione cattolica, anche a livello diocesano. Nel corso degli anni l’associazione gli chiese un impegno via via maggiore, che lui accolse con entusiasmo e responsabilità. Dal 1983 al 1986 ricoprì la carica di presidente diocesano dell’Azione cattolica. Dopo l’esperienza associativa gli venne chiesto un impegno politico: diventa così consigliere comunale nelle fila della Democrazia cristiana. Per proseguire all’interno del Consiglio comunale e nella vita politica della città, prima nel Partito popolare – di cui è stato segretario cittadino – di seguito nella Margherita e infine nel Partito Democratico. Dopo tre mandati in consiglio comunale, venne eletto consigliere provinciale. Esaurita l’esperienza politica, scelse di prestare il proprio servizio con grande sensibilità e impegno civico a favore delle persone con disabilità: dal 2019 al 2022 è stato presidente della Cooperativa Solidarietà Onlus di Monigo.

 

Di seguito il messaggio dei Direttori ISSR Giovanni Paolo I, ITI Giuseppe Toniolo, Scuola di Formazione Teologica:

Ho detto al Signore: “il mio Signore sei tu, solo in te è il mio bene.

Il Signore è mia parte di eredità e mio calice: nelle tue mani è la mia vita.

Per me la sorte è caduta su luoghi deliziosi: la mia eredità è stupenda.

(Salmo 16)

Dopo una lunga e dolorosa malattia, martedì 17 ottobre è tornato alla casa del Padre il caro Luigi Zoccarato che, fin dal 2008, si è prestato come stretto e fedele collaboratore dei nostri Istituti teologici. In particolare, fin dalla nascita dell’ISSR di Treviso e Vittorio Veneto ha assunto il ruolo di Economo e di Segretario della Scuola di Formazione Teologica di Treviso. Dal 2017, con la nascita dell’ISSR “Giovanni Paolo I”, ha portato avanti il suo compito di Economo anche a favore dello Studio Teologico Interdiocesano di Treviso-Vittorio Veneto.

La singolare coincidenza di questo giorno con quello della nascita di Albino Luciani, il futuro Papa Giovanni Paolo I (17 ottobre 1912), a cui l’ISSR è intitolato, ravviva in noi viva la speranza che, anche per intercessione di questo Papa Beato, si possa considerare questo come il “dies natalis” per il nostro Luigi.

Ringraziamo il Signore per il bene da lui compiuto in questi anni e per la sua testimonianza di vita cristiana, insieme all’inseparabile moglie Raffaella. Rivolgiamo a lei, ai figli Marco e Stefano, agli amati nipoti e alle molte persone che lo hanno stimato a gli hanno voluto bene, le nostre più sentite condoglianze.

Venerdì 20 ottobre, durante tutta la giornata, nella casa funeraria COF (presso la rotonda dell’ospedale) è possibile una visita di commiato.

I funerali si volgeranno sabato mattina, 21 ottobre, ore 9.00 nella chiesa parrocchiale di Monigo, a Treviso.

 

 

don Stefano Didonè                don Michele Marcato                         don Virgilio Sottana   

Pro-direttore ITI                      Direttore ISSR                                     Direttore SFT         

 

Per lasciare un messaggio di cordoglio ai congiunti di Luigi Zoccarato, che verrà consegnato alla famiglia: https://www.casafunerariacof.it/annuncio/treviso/luigi-zoccarato

Nicea andata e ritorno. Traiettorie di un Concilio

Sabato 14 ottobre, dalle 9.00 alle 17.00, si svolgerà a Treviso, negli spazi del seminario, il convegno annuale della Facoltà Teologica del Triveneto, per l’anno accademico 2023/2024.

La proposta, organizzata dai docenti di area patristica della Facoltà, intende inserirsi nel cammino di avvicinamento alla ricorrenza dei 1700 anni dal Concilio di Nicea (325-2025), primo evento ecumenico della storia della cristianità, da cui scaturì una professione di fede condivisa.

L’evento è aperto a tutti gli interessati; informazioni più dettagliate sul programma, le iscrizioni e le modalità per seguire l’evento sono disponibili a questo link: https://www.fttr.it/nicea-andata-e-ritorno-traiettorie-di-un-concilio/

SIAMO APERTI!

La segreteria è di nuovo aperta!
Siamo disponibili per informazioni e iscrizioni nei soliti orari: mercoledì 17.00-19.30 e sabato 15.00-18.00.

Al di là del Giordano: verso la Terra Promessa – dal 22 al 29 aprile 2024

L’ISSR Giovanni Paolo I e la Scuola Diocesana di Formazione Teologica della Diocesi di Treviso

propongono

Viaggio studio-Pellegrinaggio
in Giordania e Terra Santa

 

1° giorno: lunedì 22 aprile   ITALIA – ISTANBUL – AQABA
Partenza dall’Italia con volo di linea Turkish Airlines, arrivo ad Aqaba via Istanbul e trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate per il pernottamento (Aqaba – Oryx Hotel).

 

2° giorno: martedì 23 aprile   AQABA­ – WADI RUM
Temi biblici: il passaggio del Mar Rosso e il cammino nel deserto

Trattamento in pensione completa. Dopo colazione, in mattinata, celebrazione della S. Messa di inizio pellegrinaggio nella chiesa della comunità cattolica locale. Partenza per Wadi Rum, pranzo e tour del canyon in jeep fuoristrada di circa 2 ore per scoprire questa valle tanto inconsueta quanto affascinante: in questo terreno di antichi letti di fiumi con sabbia dai tenui colori e dal paesaggio lunare, si potranno rileggere importanti pagine dal libro dei Numeri e del Deuteronomio. Trasferimento e sistemazione al lussuoso campo tendato nel deserto, cena e pernottamento. (Mazayen Camp “Hotel”).

 

3° giorno: mercoledì 24 aprile   WADI RUM – PETRA
Temi biblici: le prove del deserto e la ribellione di Massa e Meriba

Trattamento in pensione completa. Colazione e partenza di buon mattino per Petra. Tutto il giorno sarà dedicato alla visita della città rosa nascosta dal canyon di Wadi Musa. La città nabatea di Petra è uno dei più importanti siti archeologici del Mediterraneo, il suo nome deriva dalla colorazione della pietra di granito che i Nabatei utilizzarono per costruire questa città simbolo della Giordania. Presso i resti di un’antica chiesa bizantina, all’interno del sito, ci sarà la celebrazione della S. Messa.

Trasferimento e sistemazione nelle camere riservate in hotel a Petra. Cena e pernottamento (Petra Moon Hotel).

 

4° giorno: giovedì 25 aprile   PETRA – UMM AL-RASAS – MUKAWIR – AMMAN
Temi biblici/ecclesiali: il martirio di San Giovanni Battista e la chiesa in epoca bizantina

Trattamento in pensione completa. Partenza di buon mattino per il sito archeologico di Umm Al Rasas con i resti dell’antica città fortificata e il grande mosaico pavimentale del 718 d.c. perfettamente conservato. Proseguimento per la vicina Mukawir, roccaforte di Erode il Grande e luogo della decapitazione di Giovanni Battista. Trasferimento e sistemazione nelle camere riservate in hotel ad Amman cena e pernottamento (Amman Regency Hotel).

Santa Messa in una Chiesa Cattolica ad Amman.

  

5° giorno: venerdì 26 aprile   AMMAN – JERASH – AJILUN – AMMANTemi biblici: l’influenza del mondo ellenistico sul popolo di Israele e sugli scritti biblici

Trattamento in pensione completa. Dopo colazione partenza per Jerash e visita agli scavi archeologici di questa città di epoca romana tra le meglio conservate al mondo, sepolta per secoli sotto la sabbia prima di essere riscoperta e restaurata. Proseguimento per Ajilun con la sua vasta foresta di pini e il maestoso castello. Rientro ad Amman per cena e pernottamento (Amman Regency Hotel).

Santa Messa in una Chiesa Cattolica ad Amman

 

6° giorno: sabato 27 aprile AMMAN – MADABA – MONTE NEBO – BETHANY – MAR MORTO

Temi biblici/ecclesiali: la Terra Santa in epoca bizantina, il libro del Deuteronomio, di Giosuè e dei Giudici (che raccontano l’ingresso nella Terra promessa), il battesimo di Gesù nel Giordano

Trattamento in pensione completa. Dopo colazione trasferimento a Madaba, celebre per gli splendidi mosaici. Visita alla chiesa Ortodossa di San Giorgio che conserva il Mosaico raffigurante la carta della Palestina. Proseguimento per il Monte Nebo, da cui si gode una splendida vista panoramica che spazia sul Giordano e su Gerusalemme. Santa Messa presso il Monte Nebo.

In seguito, partenza per Bethany (Betania) il sito del Battesimo. Sistemazione in hotel sul Mar Morto, cena e pernottamento (Dead Sea Spa Hotel).

 

7° giorno: domenica 28 aprile MAR MORTO – GERICO 

Temi biblici: il passaggio del Giordano, l’ingresso nella Terra e la conquista di Gerico

Trattamento in pensione completa. Dopo colazione si lascerà la Giordania attraversando la frontiera per giungere in Israele. Visita di Gerico, tra le città fortificate più antiche al mondo, con sosta al “Mosaic Centre” moderna scuola di mosaico per giovani palestinesi. Santa Messa nella Chiesa del Buon Pastore a Gerico

In serata sistemazione in hotel a Gerico, cena e pernottamento (Oasis Hotel, o similare).

 

8°giorno: lunedì 29 aprile          GERICO – TEL AVIV – ITALIA

Temi biblici: la via dei pellegrini

Dopo colazione partenza per Tel Aviv passando per Gerusalemme. Trasferimento all’aeroporto di Tel Aviv in tempo utile per la partenza con volo di linea per l’Italia.

 

ISCRIZIONI ENTRO IL 27 NOVEMBRE o comunque fino ad esaurimento posti, attraverso il link presente nel programma allegato.

 

Programma e iscrizioni per l’anno 2023-2024

È disponibile il programma completo dei corsi e delle proposte per l’anno 2023-2024, con il relativo calendario per i corsi del Biennio-base e di approfondimento.

Le date e le modalità di partecipazione per le proposte in collaborazione con gli uffici di pastorale saranno comunicate una volta definite.

Le iscrizioni sono aperte dal 17 giugno fino al 15 luglio online o presso la segreteria della Scuola.
Dal 16 luglio all’1 settembre la segreteria rimane chiusa al pubblico; fino al 29 luglio è comunque possibile iscriversi online inviando
un’email alla segreteria (il modulo di iscrizione è scaricabile dal sito).
Le iscrizioni, online e in presenza, riapriranno il 2 settembre 2023.
Per coloro che si iscrivono al Biennio-base è previsto un incontro di conoscenza con il direttore, concordandolo con la segreteria.

In memoria di mons. Antonio Marangon

“Lampada per i miei passi è la tua Parola” (Sal 119,105)

 

L’uomo della Parola

Lo Studio Teologico Interdiocesano, la Scuola di Formazione Teologica, l’Istituto Superiore di Scienze Religiose, appresa la notizia della nascita al cielo di mons. Antonio Marangon, desiderano esprimere la gratitudine per il dono del suo ministero condividendo un breve profilo della sua eredità e testimonianza.

 

In ricordo di don Antonio Marangon (1932-2023)

“Il mistero di Dio possiamo solo balbettarlo”. Era una delle espressioni ricorrenti durante le lezioni di Sacra Scrittura di don Antonio, una sorta di leit-motiv. E alla fine di tanti corsi di Antico e Nuovo Testamento era quella l’idea che restava: l’infinito dialogo tra Dio che si rivela attraverso le Scritture e interpella l’uomo ad amare. Ed in effetti attraverso il suo lungo magistero don Antonio ci ha fatto innamorare della Parola di Dio in tanti: seminaristi, laici della Scuola di formazione teologica, credenti sulla soglia, amici non credenti.

Don Antonio Marangon era per tutti l’uomo della Parola. Instancabile pellegrino e promotore di conoscenze bibliche ha formato intere generazioni di credenti, preti, religiosi e laici, nella diocesi di Treviso. Avendo ricevuto una solida formazione in Teologia e poi presso il Pontificio Istituto Biblico, dove aveva conseguito la licenza in Scienze Bibliche, è tornato in Diocesi diffondendo la passione per la conoscenza delle Scritture. La sua predilezione per una lettura sapienziale rendeva amabili le sue lezioni e i suoi commenti, documentati ma mai pedanti.

Il Seminario e lo Studio Teologico del Seminario devono molto a don Antonio, che ha avuto il coraggio e la lungimiranza, in anni difficili e travagliati, di garantire la qualità della formazione dei futuri preti avviando il processo di affiliazione alla Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale nel 1970 e collaborando alla nascita del Corso triennale di teologia per laici (1975) diventata poi Scuola di Formazione Teologica (1986). Docente di Sacra Scrittura dal 1964 al 2012 nello Studio Teologico Interdiocesano Treviso-Vittorio Veneto, del quale diventò anche preside dal 1974 al 1984, come pure nell’ISSR di Treviso-Vittorio Veneto dal 2008 al 2017, don Antonio fu docente e preside anche dell’Istituto Regionale di Pastorale di Santa Giustina e dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose delle Venezie, a Padova.

La preziosa eredità che don Antonio lascia alle nostre scuole teologiche, al Seminario e alla Diocesi si può leggere in filigrana attraverso un suo stesso scritto. Quando nell’aprile del 2016 venne a mancare l’amico don Franco Marton, don Antonio scrisse un articolo su La Vita del Popolo in cui così definiva un credente e un prete che poggiava la sua vita sulla Parola di Dio biblica: «Ci si accorgeva di questa sua fede in un Dio “ascoltato”; e ascoltato là dove Lui ha scelto di parlarci: dai Vangeli, in particolare». Si può dire lo stesso di don Antonio, appassionato e fedele scrutatore delle Scritture e amico degli uomini.

 

I funerali, presieduti dal vescovo di Treviso, mons, Michele Tomasi, si svolgeranno venerdì 9 giugno alle ore 15.30 presso il Tempio di San Nicolò a Treviso.

Ed ecco, era cosa molto buona (Genesi 1-11) – 48^ Settimana Biblica Diocesana

L’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Giovanni Paolo I” (Belluno e Treviso) e la Scuola di Formazione Teologica della Diocesi di Treviso propongono la 48^ edizione della Settimana Biblica Diocesana, in collaborazione con l’Associazione Incontri con la Natura “don Paolo Chiavacci”, l’Ufficio Diocesano per l’Annuncio e la Catechesi e l’Ufficio Diocesano per l’Insegnamento della Religione Cattolica.

L’appuntamento è dal 16 al 20 agosto 2023 presso il Centro di Spiritualità e Cultura “don Paolo Chiavacci”, a Crespano di Pieve del Grappa (Via Santa Lucia 44, 31017). L’esperienza è di tipo residenziale, ma sarà possibile partecipare a singoli incontri, oltre che seguire le proposte “a distanza”.

La 48a edizione della Settimana Biblica focalizza l’attenzione sui primi 11 capitoli del libro della Genesi, riprendendo i temi affrontati nell’ultima edizione del Festival Biblico.
I racconti delle origini, caratterizzati dal linguaggio poetico e sapienziale e dalla eziologia metastorica, permettono di cercare nella narrazione le risposte al senso di ciò che gli uomini e le donne di ogni tempo vivono al presente.
Alle classiche relazioni tenute da esperti biblisti, si aggiungeranno i laboratori che mirano a sviluppare per i docenti (e gli educatori) alcune attenzioni pedagogiche legate alle caratteristiche specifiche di questi testi, nonché alle fondamentali tematiche che in essi emergono (bene, male, relazioni uomo-donna, violenza e perdono, convivenza tra i popoli, dialogo interreligioso).
Il contesto del Centro di Spiritualità e Cultura “don Paolo Chiavacci” permetterà di approfondire, in modo esperienziale tutti i temi legati alla cura e salvaguardia del creato.

Ogni giornata sarà caratterizzata da un tema specifico, legato ai primi capitoli della Genesi:

Mercoledì 16: Bereshit: il portale di tutta la Bibbia

Giovedì 17: I linguaggi della creazione

Venerdì 18: Scegliere ciò che è buono

Sabato 19: Un nuovo inizio

Domenica 20: La pluralità gradita a Dio

Le proposte bibliche sono curate dai biblisti dell’ISSR e della Scuola di Formazione Teologica: don Andrea Dal Cin, don Michele Marcato, don Luca Pizzato, don Mirko Pozzobon, Francesco Rocco e Roberta Ronchiato.

La Settimana è aperta a tutti coloro che sono interessati: i docenti di ruolo possono usufruire dalla Carta del Docente. Saranno proposti due pomeriggi di laboratori specifici per Insegnanti e per Catechisti/Operatori di pastorale; chi non fosse interessato ai laboratori può valorizzare i tempi disponibili per la preghiera e il raccoglimento nella splendida chiesa – sempre aperta – oppure per una passeggiata/camminata nell’ancor più straordinario contesto dei boschi e dei prati alle pendici del Monte Grappa.

Le serate (aperte anche ai non residenti) offriranno l’occasione per approfondimenti legati alle caratteristiche “uniche” del Centro di Spiritualità e Cultura “don Paolo Chiavacci” (a cura di Laura Bertollo), a varie “risonanze” della Parola nell’arte (Laura Demattè), nella missione (padre Silvano Zoccarato) e alla lettura ebraica del testo biblico (Luigi Viola).

 

Per chi sceglie la forma “residenziale” sarà offerta la possibilità della S. Messa quotidiana e della preghiera dei Vespri, oltre che tempi e spazi nei quali ritemprare il corpo e lo spirito in un luogo che è stato pensato dal suo fondatore, don Paolo Chiavacci, come occasione per sintonizzare i ritmi degli uomini con quelli della Natura: ravvivare il contatto con il Creato e con Colui che, fin dagli inizi, lo ha consegnato all’uomo “perché lo coltivasse e lo custodisse” (Gen 2,15).

 

PER INFORMAZIONI

info.settimanabiblica@diocesitreviso.it – 0422 324835

 

PER LE ISCRIZIONI: https://forms.gle/87DUsd8YCrviZWM4A

Codice Piattaforma SOFIA: 83009

 

In allegato, il programma della Settimana

ESAMI. Sessione ordinaria estiva 2023

La sessione estiva di esami si svolgerà da sabato 3 giugno a sabato 8 luglio.

Le iscrizioni sono aperte ed è possibile iscriversi, tramite la propria pagina personale, fino a due giorni prima della data dell’appello.

Il calendario completo è scaricabile in pdf da questa pagina.

Santa Pasqua 2023

“Svegliati, o tu che dormi, destati dai morti e Cristo ti illuminerà”

(da un’antica omelia sul Sabato Santo)

 

A tutti, docenti e studenti, l’augurio di una buona Santa Pasqua di Resurrezione.

 

don Virgilio e Laura